Anteprima Cos'è MetaMask e come funziona

Guida MetaMask: cos’è e come funziona

Cos’è MetaMask e come funziona il wallet più famoso ed utilizzato al mondo, per detenere le proprie criptovalute in maniera completamente decentralizzata e interagire con le varie DApp su diverse blockchain.

Metamask è un wallet non-custodial che consente di detenere le proprie criptovalute in totale sicurezza, ma permette anche di accedere alle cosiddette dApps. Queste non sono altro che applicazioni decentralizzate sviluppate su diverse blockchain, per poter interagire con vari protocolli, tra cui: DeFi, NFT e tanto altro.

Prima comprendere le dApps, però, è opportuno capire cos’è Metamask e come funziona per poterlo utilizzare al meglio.

Cos’è MetaMask?

Per capire Metamask come funziona, ovviamente, è opportuno sapere prima cosa è. Per definizione, MetaMask è un software wallet (hot wallet), non-custodial, che può essere installato tramite estensione o plugin, con la maggior parte dei browser, in quanto disponibile per: Brave, Chrome, Opera e Firefox, ma anche come app per dispositivi mobili iOS e Android.

Il logo della volpe, è ormai riconosciuto ovunque nel mondo delle criptovalute, ed è diventato il wallet più utilizzato, nonché semplice e sicuro allo stesso tempo. Con oltre 10 milioni di utenti attivi, MetaMask è compatibile con diverse blockchain: Ethereum, Polygon, Binance Smart Chain, Arbitrum e tante altre.

Wallet come MetaMask o Trust Wallet, permettono di detenere i propri fondi possedendo le chiavi private del portafogli. Per essere più chiari: siamo gli unici proprietari a poter avere accesso al wallet e i responsabili della sua sicurezza.

Esistono diverse tipologie di wallet, con diversi gradi di sicurezza e scopi di utilizzo, per questo ti raccomando di approfondire l’argomento, con la lettura di questo articolo dedicato.

Per riassumere, possiamo dire che MetaMask, oltre ad essere un wallet per detenere le criptovalute, è una sorta di portale di accesso a tutte le DApp.

MetaMask: Come creare un wallet

Capire MetaMask come funziona non è molto complicato, in quanto ha l’obiettivo di essere un’app intuitiva non solo per i più esperti, ma anche per i principianti

Tuttavia, essendo un’applicazione insolita per la maggior parte degli utenti, è normale avere un po’ di difficoltà all’inizio, ma non preoccuparti!

Innanzitutto, bisogna scaricare l’estensione dal sito ufficiale.

Una volta scaricata e installata, basterà attivarla sul proprio browser (es. Chrome o Brave).

Quando aprirai l’applicazione per la prima volta, ti verrà chiesto di scegliere una password. Scegli una password altamente sicura, in quanto la sicurezza dei tuoi fondi, dipende solamente da te!

Guida cos'è MetaMask creazione portafogli

Dopo aver scelto la password, clicca su “Crea” e ti verranno mostrate 12 parole, bisogna prestare molta attenzione in questa fase, poiché queste compongono il seed phrase.

Il seed phrase è fondamentale, sono l’elemento che potrà permetterti di recuperare i fondi in caso di perdita dell’account o inaccessibilità del dispositivo, su cui è installato MetaMask.

In questo caso, basterebbe importare il seed phrase in un altro wallet, per riavere accesso ai fondi, anche in caso di distruzione o perdita del dispositivo!

Come puoi intuire, il seed phrase va custodito in un luogo il più sicuro possibile. Nella maggior parte dei casi si consiglia di scrivere le parole su un foglio di carta e conservarlo in un luogo sicuro, in modo che non possa essere esposto ad eventuali attacchi informatici.

guida a MetaMask come funziona

Solitamente il seed phrase è composto da 12 o 24 parole casuali. Una volta segnato, MetaMask ti chiederà di riscrivere le parole in un ordine ben preciso, in modo da assicurarti che lo hai salvato nel modo corretto.

Dopo aver confermato il salvataggio del seed phrase, finalmente ti ritroverai all’interno della schermata principale, pronto per utilizzare il tuo primo wallet Metamask. È infatti possibile creare più di un wallet dalla stessa applicazione, anche se la persona fisica è solo una.

Come usare Metamask

Adesso che sei all’interno del wallet, vediamo di capire come usare Metamask al meglio e in sicurezza.

Come prima cosa, le principali funzioni di quest’applicazione sono:

  • Possibilità di inviare/ricevere e detenere criptovalute
  • Possibilità di importare nuovi token
  • Possibilità di accedere e connettersi a tutte le dApps
  • Possibilità di aggiungere nuove blockchain in base al token di proprio interesse

Detto questo, vediamo come inviare, ricevere e importare un token, dato che per interagire con le dApps puoi fare riferimento a questa guida di Pancakeswap.

Come detto sopra, infatti, è possibile inviare qualsiasi token al portafogli di Metamask, purché lo importiamo nel modo corretto.

Come importare un token in MetaMask

Per importare un token in Metamask dobbiamo capire come usare Metamask per far sì che il nostro token di interesse sia visibile all’interno del nostro wallet.

Questo perché Metamask non ha un X numero di token disponibili come un qualsiasi Exchange. Sui wallet non-custodial, infatti, è l’utente a dover aggiungere alcuni token manualmente, in modo da non avere una lista infinita di monete da dover scorrere, e in modo da poter operare con qualsiasi criptovaluta disponibile.

Poniamo il caso in cui vogliamo aggiungere un token ed utilizzeremo Chainlink (LINK) come esempio.

Innanzitutto, bisogna essere in possesso del codice del contratto, del token in questione. Fortunatamente, piattaforme come Coinmarketcap ci consentono di trovare subito questa informazione.

Quindi, rechiamoci subito su Coinmarketcap dove possiamo cercare il token di nostro interesse, sotto quest’ultimo sarà presente l’indirizzo del contratto.

Noterai sicuramente anche il pulsante in cui è presente l’icona di Metamask. Se sei sulla rete corretta, potrai usare anche quel pulsante, che aggiungerà automaticamente il token al wallet.

Tuttavia, il pulsante è quasi sempre impostato su rete Ethereum, quindi è probabile che non ti venga consentito l’importo automatico del token per blockchain differenti. In questo caso, basta cliccare sul pulsante ’copia’’ in modo da copiare l’indirizzo intero del token.

Una volta copiato, andare su Metamask, cliccare sul tasto “import tokens” che puoi trovare nelle impostazioni e incollare nel primo campo l’indirizzo in questione. Gli altri campi si compileranno automaticamente, quindi clicchiamo su salva e il gioco è fatto.

Adesso abbiamo importato un nuovo token sul wallet!

Come inviare un token su Metamask

Adesso che sappiamo Metamask come funziona e abbiamo scoperto come usarlo per importare nuovi token, non ci resta che trasferire le nostre criptovalute da un exchange.

Basta andare sull’exchange di nostro interesse (trovi qui una guida per Binance e Coinbase), e iniziare la procedura di prelievo. Quando ci verrà chiesto l’indirizzo sul quale inviare le monete, rechiamoci su Metamask, e copiamo il nostro indirizzo personale.

cos'e metamask per copiare indirizzo wallet

Incolliamo quindi l’indirizzo sull’apposito campo, ricordandoci di scegliere la blockchain corretta.

Scegliere la blockchain è cruciale, in quanto nel caso in cui si dovesse sbagliare, il token verrebbe perso per sempre.

Come collegare Ledger a MetaMask

Creare un wallet con MetaMask è molto utile se intendiamo utilizzarlo frequentemente, tuttavia è sconsigliato detenere grosse quantità di monete su wallet di questo tipo, in quanto sono portafogli costantemente collegati ad internet. Tuttavia è possibile collegare un hardware wallet, come il Ledger o Trezor, in tutta sicurezza a MetaMask, per poterli utilizzare interagendo con i protocolli di nostro interesse, senza dover esporre le chiavi private su internet, nella convalida delle transazioni.

Per collegare il Ledger a MetaMask, innanzitutto collegalo via usb al computer e procedi allo sblocco del dispositivo.

Metamask come funziona con ledger

Apri l’applicazione di Ethereum sul Ledger, da MetaMask invece seleziona la voce “Connetti Portafoglio Hardware” e scegliere il riquadro relativo al Ledger.

Un messaggio ti chiederà di confermare la connessione tra MetaMask e il Ledger, conferma cliccando su “Connetti“.

Successivamente ti appariranno gli indirizzi Ethereum del tuo Ledger, seleziona quello che vuoi importare e poi clicca sul tasto “Sblocca“.

come funziona metamask collegare al ledger

Adesso hai collegato correttamente il tuo Ledger con MetaMask!

Conclusioni

Abbiamo visto brevemente cos’è MetaMask e come utilizzarlo per inviare o importare nuovi token, così da poter accedere a tutte le dApps di nostro interesse.

E’ bene precisare che MetaMask non supporta Bitcoin, ma è un portafogli che supporta nativamente la rete Ethereum e tutti le criptovalute su di essa. Successivamente ha integrato nuovi network, compatibili con differenti blockchain oltre Ethereum, questo lo rende un wallet compatibile con quasi tutti le DApp esistenti.

Sebbene MetaMask è un portafogli per criptovalute altamente consigliato, è buona norma non utilizzare i wallet che puoi creare da esso, per detenere grossi importi o fondi a lungo termine, per quello è meglio affidarsi a portafogli hardware che potrai collegare in tutta sicurezza, solamente per interagire attraverso MetaMask.

Share: